Tuttoscuola >>> Intervista a Pino Turi: «Ridare ruolo e dignità ai prof e alla scuola»

Pubblichiamo, qui di seguito, il testo dell’ intervista a Pino Turi, «Ridare ruolo e dignità ai prof e alla scuola», pubblicata nel numero di settembre dell’edizione cartacea di Tuttoscuola.

 Segretario Turi, qual è la parte più complessa del suo lavoro?

La complessità non è nel lavoro in sé, ma nel volere rappresentare con rispetto e considerazione un mondo, quello della scuola, che è decisivo per il futuro del Paese.
La scuola è stata determinante per l’unità nazionale, anche in termini di modernizzazione e di crescita culturale. Oggi, attraverso la partecipazione della comunità educante, libera ed indipendente, si decidono, in uguale misura le sorti dell’Italia.

  • La scuola è da cambiare o da criticare per la sua inadeguatezza alle sfide attuali?

La critica è il sale della democrazia e il pensiero critico va coltivato nelle scuole.
Più opportunamente, però, si dovrebbe parlare di miglioramento usando un atteggiamento più protettivo nei riguardi di una istituzione che è stata quasi sempre lasciata da sola nel fronteggiare i cambiamenti sociali, anche quelli epocali. Mi piace segnalare che, anche in solitudine, le energie presenti nel sistema, hanno permesso di svolgere un’autoriforma che andava assecondata dalla politica, ormai grande assente.

Leggi tutto “Tuttoscuola >>> Intervista a Pino Turi: «Ridare ruolo e dignità ai prof e alla scuola»”

ANSA >>> Scuola: Turi (Uil), su precari il ministro faccia presto. “Se casa brucia si chiamano i pompieri non l’architetto”

Ancora una volta il segretario Generale della Uil Scuola Pino Turi,  per come batte e ribatte da mesi, chiede la soluzione e l’accoglimento delle  legittime richieste di tutta la moltitudine di precari che il sindacato ha fatto proprie.

Anche la segreteria regionale di Palermo e la segreteria Territoriale di Catania sempre presenti nella lotta e la rappresentazione delle richieste a livello locale si associa ed assicura ai precari siciliani continuità di assistenza e rappresentazione  nel richiedere i  diritti tra l’altro riconosciuti ed inseriti nell’accordo politico siglato a suo tempo con l’Ex ora riconfermato Premier Conte.

salvo mavica, segretario organizzativo Federazione Uil Scuola Rua Palermo

“”””(ANSA) – ROMA, 6 SET – “Al ministro dell’Istruzione Lorenzo
Fioramonti chiediamo di far presto: non c’e’ tempo da perdere”.
Lo dice all’ANSA il segretario generale Uil, Pino Turi,
ricordando che il Parlamento ha 60 giorni per modificare il
decreto Salva precari. “Se la casa brucia chiami i pompieri per
spegnere l’incendio, non chiami l’architetto per
ristrutturarla”, conclude Turi. (ANSA).
VR  06-SET-19 17:33 NNNN””””””

AGENZIE DI STAMPA >>>ANSA-FOCUS/ Bussetti, su decreto scuola pronti ma riserve M5S

Scuola: sindacati, urgente ok decreto, chiesto incontro a Conte
Rischio anno scolastico all’insegna supplenze e senza presidi
(ANSA) – ROMA, 3 AGO – Una precisa richiesta di intervento
inviata al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e una
conferenza stampa fissata per martedi’ 6 agosto: sono le
iniziative promosse dai sindacati FLC CGIL, CISL FSUR, UIL
Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams del settore Istruzione e
Ricerca per chiedere l’applicazione dell’intesa del 24 aprile
scorso e sbloccare cosi’ la situazione di impasse che si e’ creata
sul decreto precari.
“Nei giorni scorsi il Mef ha autorizzato 53.627 assunzioni di
docenti, 5mila in meno rispetto a quelle richieste.
Ad oggi, il decreto che dovrebbe dare il via al concorso
riservato per l’assunzione di migliaia di precari non e’ stato
ancora presentato in Consiglio dei Ministri -si legge in una
nota- FLC CGIL, CISL FSUR, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA
Unams chiedono al Premier Conte che sia data piena attuazione
all’intesa, a partire dalle misure straordinarie per superare il
precariato del personale docente e ATA, compresi facenti
funzione DSGA, risorse aggiuntive per il prossimo rinnovo
contrattuale”.
“Non ci rassegniamo al fatto che in Italia si investa sempre

Leggi tutto “AGENZIE DI STAMPA >>>ANSA-FOCUS/ Bussetti, su decreto scuola pronti ma riserve M5S”